CHI SIAMO  |  DOVE SIAMO  |  SERVIZI  |  CONTATTI  | TURNI


Erboristeria
Omeopatia
Veterinaria
Dermocosmesi
Celiachia
Sanitari
Prima infanzia
Alimenti per diabetici


scopri i prodotti in
promozione e le nostre
offerte



tel/fax 070 41316

info@farmaciacherchi.it

L'ARMADIETTO IDEALE

Ciascuno di noi, nella propria casa, dovrebbe avere un luogo nel quale conservare alcuni medicinali di pronto intervento. Molto spesso tali farmaci vengono conservati erroneamente in un ripostiglio del bagno: i medicamenti necessitano, infatti, di un luogo asciutto, lontano da fonti di calore e sbalzi di temperatura e inaccessibile ai bambini.
Non sono rari gli incidenti domestici dovuti alla negligenza dei genitori ed alla spiccata curiosità dei loro figli.
E´ bene premettere che nell´armadietto dovrebbero trovare posto solo quei farmaci destinati alla automedicazione. Tutti gli altri farmaci prescritti dal medico, come ad es. fiale iniettabili o antibiotici, andrebbero eliminati, anche se la confezione non è stata esaurita completamente, al termine della terapia prescritta dal proprio dottore. Non ha senso, infatti, conservarli per un´altra occasione nella quale siano presenti gli stessi sintomi: solo il proprio medico è in grado di valutare un particolare stato patologico e determinare se il paziente necessita della medesima terapia.
L´automedicazione con tali farmaci non solo può essere completamente inutile, ma può provocare danni anche molto seri.

L´armadietto dei medicinali dovrebbe, quindi, contenere:

un analgesico-antipiretico-antinfiammatorio
un antiacido, un antidiarroico
un antistaminico per via orale e per via topica
un disinfettante
un collirio
un lassativo
un sedativo della tosse
cerotti garze e cotone

Come si conservano:

Per conservare bene i medicinali:
Non lasciarli fuori dalla loro scatola (protegge dalla luce solare)
Non lasciarli in un´auto parcheggiata all´aperto (con il sole la temperatura interna può salire in modo eccessivo)
Non lasciarli in una valigia che non si sa esattamente come verrà trasportata (portarli con se in un bagaglio a mano)
Non lasciarli vicino ad elettrodomestici che producono calore (ad es. in cucina il forno, il frigo, etc.)
Non lasciarli in ambienti umidi (in cucina e in bagno spesso si produce vapore)

Se il medicinale non è monodose, occorre fare attenzione dopo la prima apertura, eventualmente annotando la data sulla scatola o sull´etichetta. Il medicinale, attraverso le aperture ed i prelievi successivi, può prendere aria ed umidità, e può contaminarsi. L´ossigeno e l´umidità accelerano la degradazione chimica, e i microrganismi presenti nell´aria possono depositarsi sul medicinale, moltiplicarsi velocemente e sviluppare nel tempo una carica batterica notevole. In particolare, i medicinali che si preparano estemporaneamente da liofilizzati hanno una durata molto limitata, di solito poche ore o pochi giorni, a causa della instabilità chimica (ad esempio antibiotici); i colliri in boccetta hanno una validità molto limitata dalla prima apertura (una quindicina di giorni) per evitare contaminazione e proliferazione microbiologica; le gocce nasali debbono essere rinnovate con frequenza poiché spesso il contagocce che vi si immerge è veicolo di contaminazione, etc.


Farmacia Cherchi - Via Dante, 226 - 09100 Cagliari - Tel 070 41316 - Gestito da Telecna